ANGT ASSOCIAZIONE NAZIONALE GUIDE TURISTICHE

L’ANGT nel 1997 è stata membro fondatore della “Associazione Internazionale Via Francigena”, prima associazione internazionale intitolata all’itinerario culturale del Consiglio d’Europa, con lo scopo di approfondirne e divulgarne la conoscenza e farlo rivivere tramite i pellegrini individuali.
Dal 1990, l’ANGT ha partecipato a numerosi gruppi di lavoro e manifestazioni a carattere nazionale e internazionale, fra i quali ricordiamo la partecipazione al progetto pilota promosso dalla ICCROM nel 1997, “Veillons ensemble sur notre patrimoine”, per sensibilizzare il pubblico sulla fragilità del patrimonio dei beni culturali; la lunga collaborazione con il Vicariato di Roma per le attività preparatorie al Grande Giubileo del 2000 e con l’ENIT, per la manifestazione “Art Cities Exchange”; la collaborazione con il FAI per la Giornata di Primavera negli anni 2008 e 2009; la presenza pluriennale alla manifestazione “fareturismo” della Leader di Salerno; la collaborazione con il DRI, Ente Interregionale Programmazione Culturale e Turistica e la partecipazione alla sua indagine sullo stato di percezione del pubblico, dei servizi e delle informazioni sui beni culturali; la realizzazione del Progetto Sistema-Cultura Valle dell’Esaro, del Comune di Malvito, coordinato dall’Istituto Luigi Sturzo.
Nel corso degli anni ha partecipato a 28 Convegni, Incontri e Borse del Turismo e dei Beni Culturali, nazionali e internazionali, con interventi programmati, di cui numerosi agli Atti. In particolare ha trattato i temi del ruolo della guida turistica nella valorizzazione e la tutela del patrimonio culturale, della sua funzione didattica, della necessità della formazione specifica per svolgere il proprio ruolo, per la qualità dei servizi nell’ambito del turismo culturale, nel rispetto dei principi di Codici Etici, Carte e Convenzioni internazionali del turismo e dei beni culturali, ai fini dello sviluppo di un turismo sostenibile, del quale da anni l’ANGT si interessa.
Nel 1995 l’ANGT ha richiesto l’istituzione di un corso di diploma universitario triennale specifico per le guide turistiche e dal 1998 ha collaborato con alcune università che avevano istituito e realizzato un diploma mirato in tal senso.

Dal 1997 al 2000, ha partecipato al gruppo di lavoro della UNITER per la definizione a livello europeo di “guida turistica” e di altre professioni e servizi del turismo, elaborate e normate dal CEN nel 2003 (Norma Europea EN 13809), con la partecipazione della FEG; in seguito, tramite la FEG, ha collaborato alla definizione degli standard minimi dei requisiti per i programmi di formazione professionale e di qualificazione della G.T. in Europa e ha partecipato alla approvazione della relativa Norma Europea del CEN. EN 15565.
Contemporaneamente, ha svolto una intensa attività di tutela della professione con interventi riguardanti proposte di legge a livello nazionale e la normativa europea, di assistenza e collaborazione nei confronti delle organizzazioni territoriali di guide turistiche, riguardanti la legislazione regionale, le problematiche locali e i contatti con le amministrazioni e le istituzioni del territorio.
In occasione di tali eventi e delle Assemblee dei Soci, oltre ad organizzare visite culturali e tecniche a siti di particolare rilevanza storica, artistica ed ambientale, ha organizzato 15 Seminari, con interventi e relazioni di note personalità delle istituzioni, della cultura e del mondo universitario, su tematiche multidisciplinari a carattere culturale, storico e artistico, a carattere tecnico e professionale. Citiamo, ad esempio, i Siti del Patrimonio Mondiale della Lista UNESCO, la didattica museale, la via Francigena, i Longobardi, il Trecento riminese, Brescia, terra di contrasti e di conquiste, Genova, capitale europea della cultura e il suo centro storico, il Delta del PO, il ritrovamento di antichi strumenti scientifici proprietà di musei, le problematiche del restauro e della conservazione dei beni culturali, la numismatica, la comunicazione e l’ambiente, o relativi all’inquadramento giuridico della professione di guida turistica, della programmazione turistica e dei beni culturali, nella normativa europea.
A tal fine, dal 1986, ha organizzato sia Congressi Nazionali, tenuti ad Assisi, Cagliari, Sorrento, Arezzo, Rimini, Brescia, due volte a Genova, a Siracusa, sia Convegni e incontri Nazionali a Firenze , Venezia, Bologna, due volte a Udine, Matera, Macerata, Roma e Sabaudia.

L’ANGT è apolitica, apartitica e aconfessionale, non ha scopo di lucro e si occupa dello studio e della soluzione dei problemi comuni a tutta la categoria, tutela i diritti degli associati nelle controversie inerenti alla professione di guida turistica, salvaguarda l’etica professionale dei Soci tenuti al rispetto del Documento di Deontologia Professionale, da essi approvato; promuove attività culturali attraverso incontri, convegni, congressi e ricerche di settore, per l’aggiornamento e la formazione professionale di categoria.
L’ANGT è membro fondatore, con le Associazioni di Guide turistiche di altri paesi membri dell’Unione Europea, della Fédération Européenne des Associationes de Guides Touristiques, FEG, costituitasi nel 1986 ed aderisce alla Word Federation of Tourist Guide Associationes, WFTGA.
L’Associazione Nazionale Guide Turistiche (ANGT), costituita nel 1986, ha sede in Via S.Maria alle Fornaci 8 int.D, 00165 Roma e accoglie come Soci coloro che sono in possesso del titolo professionale di Guida turistica, abilitata secondo le vigenti disposizioni di legge; si può aderire all’ANGT sia in forma individuale, sia per tramite di Organizzazioni locali di categoria. Il Consiglio Direttivo è composto di sette membri eletti per due anni dall’Assemblea dei Soci. Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’Associazione.